Italiani all’estero, il CTIM riparte dall’Australia con Roberto Menia

Prima giornata della missione australiana per il segretario generale del Ctim, on. Roberto Menia, che, accompagnato dal responsabile per l’Oceania cav. Giuseppe Cossari, é stato ricevuto presso la sede diplomatica italiana di Melbourne dal Console Antonio Mucci.

Nel corso di un lungo e cordiale colloquio sono stati trattati diversi argomenti, primo tra i quali la nuova emigrazione italiana verso l’Australia. Nel corso dell’ultimo anno ben 17.000 italiani, in gran parte giovani e spesso laureati, vi sono approdati con visto annuale di studio/lavoro ed una considerevole parte dimostra l’intenzione di permanervi.

D’altra parte é radicata e presente l’influenza della cultura e dell’economia italiana, grazie ad una comunità viva e riconoscibile che ha la capacità di tramandare l’italianità anche alle generazioni nate e cresciute in Australia.

Argomenti, questi, trattati anche nel corso di una lunga intervista radiofonica rilasciata dall’on. Menia alla SBS (in foto), in cui si è parlato anche della Giornata del sacrificio del Lavoro Italiano nel mondo (che Menia e Cossari celebrano a Melbourne) e del raduno dai prossimi giorni dei giuliani d’Australia a Wollongong.

Un passaggio nei caffè e nei locali italiani di Lygon Street, incontri con siciliani, veneti, campani, calabresi, istriani, una chiacchierata e qualche scambio d’opinioni sulle prossime elezioni dei Comites, che indicheranno nuovi volti e voci per la rappresentanza degli italiani all’estero.