Gentiloni conferma, l’ambasciata di Santo Domingo si riapre [VIDEO]

Il ministro degli Esteri risponde all’On. Fucsia Nissoli: “La Farnesina si impegna alla riapertura della sede diplomatica di Santo Domingo”. Nissoli, “impegno ufficiale del governo”

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni conferma pubblicamente, durante un Question Time alla Camera trasmesso sulla Rai in diretta nazionale, che l’ambasciata d’Italia a Santo Domingo verrà riaperta. Gentiloni lo dice rispondendo a una interrogazione parlamentare presentata dall’On. Fucsia Nissoli, deputata eletta nella ripartizione estera Nord e Centro America, che chiedeva quali fossero le intenzioni del governo per far fronte alle continue lamentele degli italiani residenti nell’isola Hispaniola, “che hanno vissuto la chiusura dell’ambasciata italiana come un tradimento”, ha sottolineato l’eletta oltre confine.

“La Farnesina si impegna alla riapertura della sede diplomatica di Santo Domingo”, ha assicurato il numero uno della Farnesina, che poi ha precisato: “Verificheremo la situazione economica, ma posso confermare la decisione”.

Si conferma dunque quanto già annunciato dal sottosegretario agli Esteri Vincenzo Amendola ai parlamentari del MAIE tra aprile e giugno, durante un incontro alla Farnesina. “E’ una non notizia”, commenta già qualcuno. E’ comunque la prima volta che il ministro Gentiloni in persona comunica pubblicamente – l’ha fatto nell’Aula di Montecitorio e in diretta tv su Rai Tre – l’impegno del MAECI a riaprire la sede diplomatica, anche se al momento manca ancora una data.

Fucsia NissoliSoddisfatta Fucsia Nissoli ed emozionata per la conferma del ministro degli Esteri. “Sono molto felice – ha detto a caldo a ItaliaChiamaItalia, che l’ha raggiunta telefonicamente -, il governo si impegna in maniera ufficiale per riaprire l’ambasciata italiana nella Repubblica Dominicana. Sono soddisfatta, ma continuerò a prestare attenzione al tema ambasciata, vigilando che le promesse dell’esecutivo vengano mantenute. Come ho detto nella mia replica al ministro, mi auguro che la sede diplomatica possa riaprire molto presto, auspicabilmente entro la fine della legislatura. Lo dobbiamo – ha concluso la deputata – ai tanti italiani residenti in quella meravigliosa isola dei Caraibi”.