Gasparri, “Di Maio? Non saprebbe fare nemmeno l’aiuto idraulico”

“Sono disoccupati permanenti. Molti dei cinque stelle sono alla caccia di un seggio, di qualche prebenda che gli consenta di vivere meglio”

Maurizio Gasparri ha commentato il voto in Sicilia: “Il giudizio è ovviamente positivo, ci siamo presentati uniti e abbiamo vinto. La sinistra si spacca, si lacera, vittima di spaccature antiche. Il giudizio è negativo su Renzi, sul Pd, sulle loro liti infinite. Se saremo compatti e coesi riusciremo a vincere anche le politiche. Arretrano anche i Cinque Stelle, guardate quanti voti hanno perso a Ostia. Credo che nel X municipio noi si possa vincere al ballottaggio. Sta tornando la stagione del centrodestra. Musumeci è persona di specchiata onestà, grande competenza e enorme passione civile. L’opposto di tutto ciò che rappresentano quelli del Movimento Cinque Stelle”.

Sulle elezioni politiche: “La partita – dice a Radio Cusano Campus – è tra centrodestra e grillini. Tra una governabilità seria e una specie di occupazione scolastica permanente di studenti fuoricorso o di disoccupati permanenti. Molti dei cinque stelle sono alla caccia di un seggio, di qualche prebenda che gli consenta di vivere meglio”.

Su Di Maio: “Non lo chiamerei a casa nemmeno per sturarmi il lavandino. Gli idraulici richiedono una certa competenza, Di Maio non potrebbe nemmeno porgere gli attrezzi a un idraulico, perché non li distingue. Sul mancato confronto tra Renzi e Di Maio? Sono qui che piango, stasera non so che fare, mannaggia la miseria. Vedo però che Fazio, in un programma disastroso, nella catastrofe di Rai Uno che precipita negli ascolti e deve correre ai ripari, vedo che Fazio ospita Di Maio. Quindi fa un programma fallimentare, che viola la par condicio, che diventa un marchettificio a favore dei grillini. Forse prende Di Maio come spalla di Frassica, ma Frassica è meglio”.