Zaia premier e i soldi del Milan, il piano di Berlusconi per vincere le elezioni

Marcello Dell’Utri: “Solo con Berlusconi il centrodestra può vincere”. Bossi, “Salvini? Non ha i voti per andare da solo”

Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia

Mentre a sinistra sono alle prese con le primarie, nel centrodestra si studiano possibili alleanze future. Silvio Berlusconi e Matteo Salvini negli ultimi tempi sono risultati, a più riprese, piuttosto distanti. Ma il leader del Carroccio proprio nelle scorse ore ha sottolineato: “Non ci siamo mai allontanati”. Eppure su euro ed Europa, per esempio, le visioni sono diverse, diametralmente opposte. Davvero un centrodestra così, diviso su temi così importanti, come appunto l’Europa, può esistere, oggi?

Marcello Dell’Utri, ex senatore di Forza Italia e per anni vicinissimo al Cavaliere, ospite a Sky TG24, parlando di future elezioni, ha detto: “Se c’è Berlusconi, il centrodestra ha qualche speranza”. Altrimenti, ha fatto capire, sarà difficile conquistare la vittoria.

Giorgia Meloni rilancia ciò che ha ribadito da parte sua anche Matteo Salvini, più volte: sì, ok alle alleanze, ma non ad ogni costo. “Io ho sempre parlato di sovranismo di governo. Spero che Silvio Berlusconi voglia stare nella nostra metà campo, perchè io credo alla sintesi. Possono stare insieme populismo e popolarismo. Ma nello stesso tempo ribadisco la necessità della clausola anti-inciucio”, dice Meloni.

30290-bossi-punta
Eppure secondo Umberto Bossi i sovranisti stanno sbagliando tutto, sta sbagliando tutto Salvini. Il Senatur lo dice chiaro, “la Lega adesso e’ piena di seggiolai, di gente che non ha capito che la questione settentrionale ci ha fatto nascere”. E ancora: “ci fa rabbia vedere che Salvini vuole portare la Lega al Sud, è una follia”, per di più “il vero nemico del Nord è l’Italia, è Roma, ma sparano tutti contro l’Europa perché è facile farlo”. “Salvini non ha i voti per andare da solo alle elezioni senza il centrodestra, non ha i voti e continua a chiacchierare”.

Come si vede la situazione è piuttosto ingarbugliata. Nessuna novità, del resto. Nel centrodestra la situazione si è pressoché cristallizzata dalla discesa in campo del Cavaliere, oltre al quale non si è riusciti ad andare. Gli ultimi rumors parlano di un possibile Zaia candidato premier, è tornato sui giornali anche il nome di Marina Berlusconi. I soldi del Milan? Servirebbero a finanziare la politica e la prossima campagna elettorale in grande stile. Sarà davvero così? Staremo a vedere. Una cosa è certa e ormai nota a chi segue le vicende della politica: nel centrodestra non si muove foglia che Silvio non voglia…