Voto italiani all’estero, Europa | CONFIINE Ungheria invita a votare Massimo Romagnoli (MdL)

“Capolista alla Camera dei Deputati per il Movimento della Libertá, può rappresentare a pieno titolo le istanze degli imprenditori italiani in Europa”

Massimo Romagnoli, presidente MdL

“Nel corso dell’ultima assemblea della Confederazione degli Imprenditori Italiani in Europa (CONFIINE UNGHERIA) svoltasi a Szeged, il 12 febbraio scorso, che aveva come principale argomento le prossime elezioni politiche in Italia ed il voto degli italiani residenti in Europa, è stato approvato all’unanimità un ordine del giorno che invita iscritti, simpatizzanti e tutti gli imprenditori italiani residenti in Europa a votare e sostenere Massimo Romagnoli capolista alla Camera dei Deputati per MDL, il Movimento della Libertá, in quanto puó rappresentare a pieno titolo le istanze degli imprenditori italiani in Europa”. E’ quanto si legge in una nota targata CONFIINE.

“In particolare é emersa la forte richiesta di abbassare le tasse per le imprese e per le persone fisiche, prendendo ad esempio quanto realizzato in Ungheria, dove vige una flat tax sia per Irap che per Irpef e che ha permesso di sostenere una economia in crescita con crescenti investimenti esteri nel Paese ed un tasso di disoccupazione che é uno dei piú bassi nell’intera U.E.”.

“Inoltre l’Assemblea ha sottolineato due richieste che dovrebbero essere approvate nella prossima legislatura parlamentare a favore di tutti gli italiani residenti all’estero, quali la riduzione della Tarsu per gli italiani residenti all’estero, legando la tassa comunale al concreto livello di consumo del servizio, e l’esenzione dal pagamento del canone RAI per tutti coloro i quali sono proprietari di un apparecchio televisivo nell’abitazione di loro proprietà in Italia ma hanno trasferito la loro residenza all’estero e sono iscritti all’AIRE”.