Voleva la pensione della madre, la uccide dopo una lite

A tradirlo e’ stato il libretto postale. L’unico oggetto di cui l’omicida si era appropriato perche’ l’obiettivo, secondo gli inquirenti, era quello di impossessarsi della pensione della madre che ha strangolato al culmine di una lite proprio per questioni di soldi. Il cadavere della donna, Elide Cicchinelli, 66 anni di Velletri, e’ stato trovato la mattina del 24 maggio nella propria abitazione in via dei Ragazzi del ’99, nel piccolo comune alla porte di Roma.

La svolta e’ arrivata oggi, esattamente a due settimane di distanza dopo una notte di interrogatori: il figlio di 40 anni, con precedenti penali contro il patrimonio e disoccupato, e’ stato sottoposto a fermo di Pg dai carabinieri di Frascati per omicidio volontario aggravato.

La mattina del 24 maggio era stato lo stesso 40enne a dare l’allarme per la morte della donna chiamando il 118, e spiegando di aver trovato la madre a terra priva di sensi. Nonostante l’appartamento fosse stato parzialmente rovistato, la vittima non presentava alcun segno evidente di violenza e questa circostanza lasciava dubbi su come si fossero realmente svolti i fatti. Apparentemente inoltre, non mancava nulla, fatta eccezione per il libretto postale della donna. E’ stata poi l’autopsia, qualche giorno dopo, a far scoprire che la vittima era stata strangolata, la stessa mattina, tra le 08.30 e le 10.30, del 24 maggio.

Cosi’ ieri i carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati, assieme ai due Pubblici Ministeri titolari del procedimento penale, hanno nuovamente ascoltato parenti e conoscenti della vittima dalle 8 di mattina fino a tarda notte, all’interno dei locali della compagnia Carabinieri di Velletri. Alla fine e’ stato emesso un provvedimento di fermo a carico del figlio della vittima poiche’ e’ emerso che il quarantenne era alla continua ricerca di soldi. A quanto ipotizzato dagli investigatori, l’uomo, ha strangolato la madre dopo aver cercato di impossessarsi anche dei soldi della pensione. Ma il quarantenne, che si trova nel carcere di Velletri in attesa della convalida del Gip, avrebbe negato ogni sua responsabilita’.

NESSUN COMMENTO

Comments