Vittorio Feltri: Articolo 18 simbolo di un tempo andato

Vittorio Feltri, direttore editoriale de ‘il Giornale’, intervenendo nello speciale di ‘Porta a Porta’, in prima serata su Rai Uno, a proposito di lavoro e articolo 18 ha detto: "Credo che Pier Luigi Bersani sia una persona ragionevole. Non posso dargli torto quando dice che i licenziamenti se passa questo provvedimento saranno per la maggior parte basati sulla ragione economica. E quindi qualche ritocco va fatto. Ma sono anche convinto – ha precisato Feltri – che sia assurdo parlare di licenziamenti facili. Nessun imprenditore ha interesse a mandar via gente, anzi ci tiene ad assumere, perchè quando assume i suoi bilanci vanno bene. Ci saranno  delle tragedie dove chiuderanno delle imprese, ma Bersani deve riconoscere che l’articolo 18 è un reperto ideologico, di una ideologia che non c’è più. Non credo che Bersani abbia voglia di tenere l’articolo 18. A sinistra c’è difficoltà, malessere, Bersani fa il suo mestiere. E’ però chiaro a tutti che si arriva a modernizzare il Paese passando anche dall’abolizione di situazioni che forse andavano bene in passato, ma oggi rendono tutto più difficile. L’articolo 18 – ha concluso il giornalista – è il simbolo di un tempo andato".

NESSUN COMMENTO

Comments