Vino, Istat: Gli italiani bevono a 11 anni. Anziani poco moderati

Cresce il consumo di alcol nei giovani ma sono i consumatori più anziani quelli a rischio abuso. Vinitaly apre i battenti a Verona e l’Istat pubblica una ricerca – con riferimento al 2010 – sull’uso e l’abuso di alcol tra gli italiani. Nel 2010 la quota di popolazione di 11 anni e più che ha consumato almeno una bevanda alcolica durante l’anno è pari al 65,7 per cento, in diminuzione rispetto al 2009 (68,5 per cento); il 26,3 per cento della popolazione (14 milioni 126 mila persone) beve alcolici quotidianamente, mentre il 38,4 per cento ha consumato alcol almeno una volta fuori dai pasti. Beve vino il 53,3 per cento delle persone di 11 anni e più, birra il 45,9 per cento e aperitivi alcolici, amari, superalcolici o liquori il 39,9 per cento; beve vino tutti i giorni il 24,1 per cento e birra il 4,3 per cento della popolazione di riferimento. Negli ultimi 10 anni tra i giovani sono aumentati i consumatori occasionali, quelli che bevono fuori pasto e di chi consuma altri alcolici oltre a vino e birra, mentre si sono ridotti i consumatori giornalieri e quelli che bevono solo vino e birra.(red/esp)

 

NESSUN COMMENTO

Comments