Vinitaly, la Piazza Affari del vino con oltre 4mila espositori

Tra Vinitaly ed Expo c’e’ un legame a doppio filo, sottolineato in occasione della presentazione a Roma della 49/ma edizione del salone internazionale del vino e dei distillati (22-25 marzo), con l’organizzatrice Veronafiere che da un anno lavora anche alla realizzazione del Padiglione vino ad Expo. "I due eventi sono l’uno consecutio dell’altro, una coppia fantastica che consente azioni straordinarie per il futuro del settore vitivinicolo", osserva il presidente di Veronafiere, Ettore Riello, sottolineando anche quest’anno una massiccia adesione (oltre 4000) di espositori, per 91.000 metri quadri occupati.

l ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, intervenuto alla presentazione, osserva da parte sua come Vinitaly "sia un appuntamento importantissimo per il sistema nazionale vitivinicolo, legato alla grande occasione di Expo". "In questi 10-12 mesi abbiamo fatto molto per il vino – rileva Martina -, sia sotto il profilo della semplificazione che della promozione sui mercati esteri. Il testo unico sul vino e’ il nostro prossimo obiettivo, credo che nelle prossime settimane potremo accelerare molto".

Proprio per Vinitaly – promettono Massimo Fiorio e Colomba Mongiello, deputati Pd intervenuti alla presentazione, sara’ pronto il testo unico sul vino che sta per essere discusso alla Camera. Intanto Vinitaly batte il tasto dell’internazionalizzazione e l’attenzione di sempre al business sui mercati esteri si irrobustisce con un aumento del 34% degli investimenti per portare in fiera selezionati operatori di tutti i continenti. Il 49/o Vinitaly sara’ accompagnato al solito da eventi come Operawine, tradizionale prologo della manifestazione che riunisce cento grandi produttori nazionali, Enolitech, il salone internazionale delle tecniche per viticoltura e olivicoltura e Sol& Agrifood, dedicato al meglio della produzione oleicola e agroalimentare italiana.

"Affrontiamo il 2015 con ottimismo – sottolinea il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani – Abbiamo fatto un sondaggio tra realta’ rappresentative del settore e ne e’ emerso che nel 2014 si e’ registrata una crescita del fatturato delle cantine italiane pari al 5% rispetto al 2013 e soprattutto il 55% di queste esprime fiducia per il 2015" Tra gli eventi collaterali, dal 16 al 20 marzo si svolgera’ il primo Corso di certificazione per specialisti del vino italiano, su iniziativa di Vinitaly International Academy (il progetto educativo di Vinitaly International), che rilascia due livelli di certificazione: Italian wine ambassador (Iwa) e Italian wine expert (IWE). Cinquanta i candidati, in rappresentanza di alte professionalita’ del settore (responsabili di grandi catene internazionali di hotel, giornalisti, master of wine).

A Vinitaly ci sara’ anche anche la presentazione ufficiale di Vino – A taste of Italy, il padiglione del vino all’interno del Padiglione Italia dell’Esposizione Universale di Milano, realizzato da Veronafiere-Vinitaly su incarico del Ministero delle politiche agricole, Padiglione Italia ed Expo 2015 Spa

NESSUN COMMENTO

Comments