Vertici Finmeccanica si riducono gli stipendi

Compensi ridotti per i vertici di Finmeccanica. Il cambio di passo del nuovo amministratore delegato, Giuseppe Orsi, emerge anche dalla disponibilita’ a un taglio dello stipendio, decisione condivisa anche dal direttore generale Alessandro Pansa. Una riduzione alla luce ‘della particolare situazione aziendale’, visto che il gruppo ha chiuso il 2011 con una perdita di 2,3 miliardi di euro, ma anche nell’ottica di una nuova linea etica annunciata da Orsi.

Cosi’, il Comitato per la Remunerazione di Finmeccanica ha ‘ritenuto di contenere la misura dei compensi complessivi massimi rispetto al precedente assetto’, cioe’ al precedente presidente e a.d. Pierfrancesco Guarguaglini e all’ex d.g.

Giorgio Zappa, e la riduzione e’ del 35% per Orsi e del 30% per Pansa. Nel 2012, il numero uno incassera’ 1,65 milioni per retribuzione fissa piu’ un bonus legato a obiettivi di 1,5 milioni, mentre per il direttore generale e direttore finanziario (carica invariata dal 2007) vengono confermati 800.000 euro piu’ un bonus di 1,4 milioni.

Per liquidare Guarguaglini e Zappa, come si legge nella relazione sulla remunerazione pubblicata sul sito di Finmeccanica, il gruppo ha speso 19 milioni di euro (19,023 per la precisione). In particolare, per indennita’ di fine carica e cessazione del rapporto di lavoro al primo – che e’ uscito dall’azienda l’1 dicembre scorso dopo una carriera passata nella galassia Finmeccanica – sono stati versati 9,481 milioni. Nella carica di a.d. gli era subentrato Orsi nel maggio 2011, restando presidente sino all’1 dicembre scorso, quando ha lasciato definitivamente anche da presidente l’ufficio in Piazza Montegrappa. A Zappa, per l’uscita avvenuta nel giugno 2011 sono stati dati 9,542 milioni, compresa una somma di incentivazione all’esodo. Per entrambi, figure di rilievo di Finmeccanica e la cui risoluzione del rapporto poteva determinare rischi per l’azienda, nella lauta buonuscita e’ stato previsto – tra l’altro – un corrispettivo per il patto di non concorrenza, commisurato alla durata e all’ampiezza del vincolo derivante dal patto stesso.

NESSUN COMMENTO

Comments