Vasco Rossi: ‘Voglio morire allegro’

Vasco Rossi, intervistato da "Vanity Fair", ha parlato per la prima volta dei suoi problemi di salute. Potrete trovare l\’intervista integrale al Blasco nel numero di VF oggi in edicolae.

Fra le altre cose il rocker nazionale ha ammesso che se avesse avuto un tumore non si sarebbe curato: "Me ne sarei andato ai Caraibi, imbottito di antidolorifici", confessa, "perchè voglio morire allegro", di soffrire non ne vuol nemmeno sentir parlare Vasco.

Nell\’intervista anche una parte dedicata alla vita familiare del cantautore che prima di ogni altro ha riempito diverse volte lo stadio di San Siro con i suoi concerti. Laura, la sua compagna, che per Vasco "è eccezionale", l\’ha incontrata una sera al mare: "Ci siamo conosciuti per caso. Ero arrivato a casa alle due, tre del mattino per andare a dormire e Massimo Riva era lì con tre ragazzine biondine, una più carina dell\’altra, con le minigonne fin qua. Una di loro, appena mi ha visto, è impazzita: \’Ah, tu sei Vasco Rossi\’.  Laura, invece, "che non mi conosceva per niente e che era ubriaca marcia, ha cominciato a insultarmi. Poi, un giorno, non so neanche perché, dissi a Riva: \’Che ne dici di invitare a cena la biondina di quest\’estate, la stronzetta?".

Da quel giorno non si sono più lasciati. Dal loro amore nel 1991 è nato Luca, prima c\’erano già Davide e Lorenzo. Ma è proprio a Luca che Vasco si sente più legato. Gli altri sono stati più o meno "incidenti di percorso". Davide oggi fa l\’attore: "Lo farei anche io, se fossi il figlio di Vasco Rossi".

NESSUN COMMENTO

Comments