Vasco Rossi lancia auguri su Facebook: ‘Sono ancora qua’

‘Buon 2012!! Gli auguri diaboliki di Vasco Super…star’. Cosi’ Vasco Rossi titola, su Facebook, un messaggio di auguri per il nuovo anno, affidato alla storica portavoce Tania Sachs. ”Eh, gia’.. sembrava la fine del mondo.. ma sono ancora qua..’. Era il 7 febbraio – si legge – quando Vasco postava sulla sua pagina di facebook il ‘video dell’anno’ con la canzone che avrebbe scombussolato il mondo intero! Un’autentica sorpresa che spiazza e spacca il mondo della comunicazione in due: favorevoli o contrari. E’ comunque in atto un nuovo corso e Vasco deve accettare le conseguenze per essere ancora una volta il primo a rompere gli schemi tradizionali quando, alcuni mesi dopo, annuncia (speciale Rai1 del 26 giugno) le sue ‘dimissioni da rockstar’. Smettere i panni della rockstar, tornare libero di fare il rocker, per amore e non costretto a compiere imprese sempre piu’ esagerate. Cosi’ difficile da comprendere? Sono girate le piu’ disparate e fantasiose ipotesi, nessuno, pero’, che abbia captato il cambiamento e l’inizio di una nuova era. L’uomo che supera il personaggio, eh..gia’… ma non l’artista. Che non conosce ‘pensione”.

 Nel messaggio il Blasco, tramite Tania Sachs, ripercorre le tappe piu’ salienti dell’anno, dall’uscita di ‘Vivere o niente’ ai concerti del ‘Live Kom’011’, dai problemi di salute che costringono a cancellare le date di settembre (‘E’ l’estate di Vasco, la piu’ lunga e movimentata della storia: illazioni, pettegolezzi, partecipazione, affetto, curiosita’, morbosita’..
 la sua degenza in clinica viene seguita dalla cronaca ora per ora, giorno per giorno’) al film ‘Questa storia qua’ presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, alle ultime sorprese per i fans su ITunes. E poi, il 2012: ‘l’anno della Scala, il prestigioso Teatro di Milano dove il 31 marzo debuttera’ ‘L’altra meta’ del cielo’, balletto in quattro atti incentrato sulle figure femminili delle canzoni di Vasco. Jenny, Silvia, Sally, Laura, Susanna, tutte presenti per raccontare un’unica storia. Sceneggiatura di Vasco, coreografie dell’americana Martha Clarke. Da non perdere, dopo i Pink Floyd, Vasco e’ l’unico Artista italiano che mette piede alla Scala!’.
 

NESSUN COMMENTO

Comments