Vanna Marchi, “in politica oggi come ieri il più pulito ha la rogna”

“Oggi come oggi di venditori televisivi bravi ce n'è uno solo, che si chiama Raffaello Tonon. Tutti gli altri sono il nulla. L'unico bravissimo è lui”

Vanna Marchi è intervenuta questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus: “Chi è oggi Vanna Marchi? Son sempre io. Più vecchia, logicamente, ma sono sempre io. E’ tutto finito grazie a Dio, la vita va avanti e ho tante belle prospettive davanti a me, nonostante la mia età”.

Sui progetti in cantiere: “Fra pochi giorni inizierò a lavorare per una azienda che mi ha proposto di fare dei corsi di vendita online. Insegnerò a tutti coloro che sono interessati come si può diventare venditori. Non solo televisivi. Si possono vendere tante cose. Sono motivatissima e non vedo l’ora di iniziare questa esperienza”.

Sulle televendite: “Oggi come oggi di venditori televisivi bravi ce n’è uno solo, che si chiama Raffaello Tonon. Tutti gli altri sono il nulla. L’unico bravissimo è lui, il nostro Raffaello Tonon. Se la sta cavando benissimo al GF Vip ma purtroppo non mangia. Non vedo l’ora che esca, almeno posso fargli da mangiare come piace a lui. E’ un uomo eccezionale, è un ragazzo perbene, doveva fare l’avvocato. Comunque sia una volta uscito dalla casa le aziende gli proporranno un sacco di cose”.

I segreti di un buon venditore: “Per diventare bravi venditori ci vuole una motivazione. La mia motivazione di tanti anni fa fu quella del gran bisogno per mantenere i miei figli. Poi le motivazioni possono essere tantissime, togliersi qualche sassolino dalla scarpa, far felici i genitori, voler dimostrare un qualcosa che si ha dentro ma che non si riesce a tirare fuori”.

Sulla politica: “Il più pulito ha la rogna. Non me ne frega niente e non vado a votare. Un giorno pensarono di togliere a me e a mia figlia il diritto al voto. Poi tutto è finito e ci hanno ridato il diritto al voto. Ma a me non interessa più. Se prima non ero degna, perché dovrei esserlo oggi? Quando dicono in tv che bisogna avere fiducia, io dico che non è vero. La gente è sempre più cattiva, disorientata. Non crede più a niente. Purtroppo siamo in un mondo che non è più quello di tanti anni fa”.

NESSUN COMMENTO

Comments