Valanga sull’Ortles, morti due giovani alpinisti: uno spagnolo e un italiano

A perdere la vita, questa mattina sull’Ortles, sono stati due giovani alpinisti, uno spagnolo e un italiano, da anni residente in Svizzera. Facevano parte di due cordate che verso le 8 avevano iniziato l’ascensione alla parete nord dell’Ortles partendo dal rifugio Tabaretta. Poco dopo è avvenuto il distacco di un grosso pezzo di ghiaccio che ha provocato la valanga.

La prima cordata era composta da un tedesco e dallo spagnolo, la seconda da un’alpinista tedesca e dall’italiano. I due cittadini tedeschi si trovano ora ricoverati in ospedale. Nella zona, dove questa mattina erano impegnate otto cordate, e’ segnalato un pericolo moderato di valanghe, ma in aumento a causa del riscaldamento della temperatura.

L’incidente è accaduto a quota 2.700 metri con un fronte della valanga largo sessanta metri e profondo 200 che ha centrato la una comitiva di quattro scialpinisti. A chiamare i soccorsi e’ stato il cittadino tedesco, riuscito a liberarsi dalla neve e a lanciare l’allarme. I soccorritori sono quindi riusciti a recuperare dalla neve ancora in vita la donna tedesca. Solo successivamente sono stati estratte dal manto nevoso le salme dell’escursionista spagnolo e dell’italiano.

NESSUN COMMENTO

Comments