Usa, tempesta di neve da Texas a New York: stato di emergenza in Kentucky

A man clears snow from a vehicle on Friday, Jan. 3, 2014, in Albany, N.Y. A winter storm slammed into the U.S. Northeast with howling winds and frigid cold, dumping nearly two feet (60 centimeters) of snow in some parts and whipping up blizzard-like conditions Friday. (AP Photo/Mike Groll)

Una forte ondata di maltempo si è abbattuta su una zona degli Stati Uniti che va dal Texas fino al nordest, costringendo le autorità a chiudere le scuole e a cancellare oltre 3.400 voli. Gli aeroporti più colpiti, secondo quanto riportato dal sito FlightAware.com, sono quelli di Dallas, Washington, Philadelphia e New York.

In alcune zone del Kentucky sono caduti 55 centimetri di neve, mentre negli Stati di Arkansas, Illinois, Indiana e Ohio la coltre bianca ha raggiunto 28 centimetri. Tennessee, Mississippi e Alabama sono stati colpiti invece da piogge gelate. Centinaia di autisti sono rimasti bloccati la notte scorsa sull’autostrada I-65 e alcuni sono rimasti nelle loro auto per più di 12 ore.

Il governatore del Kentucky, Steve Beshear, ha dichiarato stamattina lo stato di emergenza nella regione. Le lezioni sono state cancellate in centinaia di distretti scolastici, mentre diversi uffici governativi sono rimasti chiusi nel distretto di Columbia, in New Jersey, South Carolina e Tennessee.

NESSUN COMMENTO

Comments