Usa, Amanda Knox superstar

Amanda Knox e Raffaele Sollecito sono liberi. Eppure, gli italiani non credono alla loro innocenza. SkyTg24 ha lanciato un sondaggio: è giusta o no la sentenza della corte d’Assise d’Appello di Perugia, che ha assolto la giovane americana e il suo ex fidanzatino? Ebbene, per il 64% dei partecipanti non e’ giusta.

Il caso di Amanda Knox continua a fare discutere in Italia, mentre lei, dopo aver trascorso 4 anni in carcere, all’aeroporto internazionale di Seattle è stata accolta come una star. Applausi ed ovazioni per la giovane statunitense, anche da parte dei tantissimi giornalisti presenti.

Amanda nel processo che l’ha vista protagonista è stata descritta come ragazza diabolica e spietata. Eppure oggi tutti sembrano essere innamorati di lei, i media americani più di ogni altro. Sembra proprio che siano bastati singhiozzi e lacrime per commuovere lo zio Tom.

Tuttavia, non tutti gli americani – che in realtà in questo periodo sono alle prese con temi ben più difficili e concreti – si iscrivono al fronte innocentista. Il caso resta buio, non chiarito, mentre in questi anni l’enorme macchina organizzativa e persuasiva messa in piedi dalla famiglia Knox e dal suo team di legali ha certamente fatto pressioni per l’assoluzione di Amanda, un risulato che è stato raggiunto. Ma l’assoluzione di Amana Knox, scrive il Wall Street Journal, ‘lascia molte questioni aperte’.

Certo è che Amanda oggi è più serena. Anche perchè per lei stanno arrivano tanti, tantissimi dollari, grazie alla notorietà raggiunta a livello internazionale. Si parla addirittura di 15 milioni di dollari, fra interviste, libri, film. Un ulteriore schiaffo ai tanti che ancora sono in gabbia, magari innocenti, e che però non hanno certamente avuto la stessa attenzione mediatica, ci verrebbe da dire la stessa fortuna, di ‘Foxy Knoxy’.

NESSUN COMMENTO

Comments