Un nuovo partito di centro dopo il referendum? ‘Un progetto c’è’

La proposta lanciata da Angelino Alfano di un nuovo partito dopo il referendum? "Un progetto c’è. Affronteremo il tema dopo le amministrative". E sul tagliando a Ncd dopo la consultazione referendaria? "Sono molto impegnato e concentrato in questi ultimi giorni sulla campagna elettorale. Ogni cosa a suo tempo". A dirlo è il presidente dei senatori di Area popolare Ncd-Udc, Renato Schifani, in un’intervista a "La Gazzetta del Mezzogiorno" durante un tour elettorale in Puglia.

"La legge elettorale non cambierà quindi Pd e Ap non potranno mai essere alleati – spiega l’ex presidente del Senato riguardo a quello che accadrà dopo il referendum. “L’attuale percorso nasce dalle emergenze/esigenze del Paese. E molte delle riforme effettuate hanno il marchio di Area popolare-Ncd. Penso, per esempio, al Jobs act o alle unioni civili dove grazie al nostro impegno abbiamo evitato l’introduzione della stepchild adoption".

Infine, sull’attuale collaborazione al governo con il Pd Schifani precisa: "Abbiamo il rapporto dialettico che deve esserci tra due partiti che hanno origini e storie diverse, ma che sono accomunati dal senso di responsabilità per cercare di superare barriere "storiche", come sul tema della giustizia e della famiglia. Di certo ci auguriamo che non si ripetano nuovamente ipotesi di maggioranze trasversali come quella paventata sulle unioni civili".