Ugo Sposetti, “taglio dei vitalizi una vergogna e rischioso per la democrazia”

“Dopo la cancellazione della democrazia, cosa ci sarà dopo? Letta sbagliò ad abolire finanziamento pubblico ai partiti, io l’avrei raddoppiato”

Ugo Sposetti, ex parlamentare e tesoriere dei DS, sul finanziamento ai partiti a Radio Cusano Campus ha detto: “Sono sempre stato favorevole a risorse pubbliche certificate per la politica e la democrazia –ha dichiarato Sposetti-. Considero il provvedimento del governo Letta di abolire il finanziamento pubblico ai partiti un errore politico fondamentale per la vita della democrazia italiana. Da quel decreto non è che siano cambiate le cose in Italia. Quel provvedimento venne fatto con la convinzione di bloccare l’avanzata dei 5 Stelle, dopo 5 anni questo non è avvenuto. I grillini hanno raggiunto il 32%, oggi sono al governo mentre il PD ha dimezzato i voti. Io li avrei raddoppiati i finanziamenti ai partiti”.

Sul taglio dei vitalizi. “E’ una vergogna. Non c’era alcun privilegio. C’è pure il vice presidente del Consiglio che dice che si tratta addirittura di un privilegio rubato. E’ rischioso per la democrazia questo. Dopo la politica, dopo il Parlamento, dopo la cancellazione della democrazia, qualcuno mi deve spiegare cosa ci sarà dopo”.