Ucraina, Merkel: si imporrà legge del diritto

"Putin ed io riusciamo sempre a parlare anche in questa difficile fase". Lo dice parlando della crisi in Ucraina il cancelliere tedesco Angela Merkel intervistata da La Repubblica. E aggiunge: "Adesso può sembrare che in Crimea e altrove s’imponga la legge del più forte ma se mostreremo ampio respiro alla fine s’imporrà la legge del diritto".

Merkel esclude una deriva violenta della crisi: "Le esperienze amare del secolo scorso hanno messo radici profonde nella memoria della gente".

Dopo aver sottolineato che "anche altri stanno lavorando per una soluzione costruttiva della crisi", evidenzia che "la cosa importante è che l’Europa e i suoi partner transatlantici mostrino unità d’azione".

Sulla composizione di un Tavolo per la crisi, il cancelliere afferma: "Tutti i rappresentanti delle Regioni e della società ucraina, che si indentificano nella rinuncia alla violenza dovrebbero partecipare a questo tavolo nazionale".

Infine spiega l’importanza per la Germania dell’Europa: "Senza stretti legami d’amicizia con i vicini non avremmo avuto la riunificazione. E anche economicamente, l’Europa per noi è un vantaggio enorme".

NESSUN COMMENTO

Comments