Tv, Fiorello e Geppi Cucciari personaggi televisivi dell’anno

Se il 52 Premio Tv-Premio regia televisiva fa parte del filone – geniale intuizione del patron Daniele Piombi nel 1960 – del piccolo schermo che si autocelebra, quest’anno il ricordo di chi del mondo artistico non c’e’ piu’ e la solidarieta’ per chi vive piu’ crudamente i momenti di crisi daranno sostanza a uno show che di norma vive di ritmo e allegria.

Domani sera dal Teatro Ariston di Sanremo, diretta su Rai 1, per la quarta volta Carlo Conti presentera’ il programma che pero’ sara’ significativamente aperto da una versione orchestrale sinfonica di ‘Piazza Grande’ di Lucio Dalla. Ma non sara’ solo il grande cantante inaspettatamente scomparso il fuori tema. In sala saranno riservati i posti a una cinquantina di operai edili liguri falcidiati dalla recessione e, come ha spiegato il vicesindaco Claudia Lolli, in attesa di essere pagati dal Comune sanremese che ‘a causa del patto di stabilita’ e’ strangolato’. Della loro condizione parlera’ lo stesso Conti che, oggi in conferenza stampa, ha spiegato che ‘non bastano le parole perche’ bisogna essere concreti anche in privato’.

Quindi lo show tornera’ a focalizzarsi sul suo naturale ‘core-business’: le star della tv. Geppi Cucciari e Fiorello hanno vinto per la categoria dei personaggi televisivi dell’anno, mentre il simpatico Rocco Papaleo e’ l’artista-rivelazione. Nomination unica e vittoria all’unanimita’ per il telegiornale de La7 di Enrico Mentana che si ripete per il secondo anno televisivo. Il massimo riconoscimento per l’evento televisivo straordinario va a ‘Lo spettacolo sta per iniziare’ (Rai1) dall’Arena di Verona condotto da Antonella Clerici e l’ottava stagione di ‘Don Matteo’ (coprodotta da Rai Fiction e Lux e andata in onda su Rai 1) si aggiudica il primo gradino del podio tra le miglior fiction televisive.

Venti sono le trasmissioni finaliste ammesse al Premio televisivo, elette da rappresentanti della stampa nazionale, e di queste, solo 10 si aggiudicheranno il Premio Tv (Top Ten 2012) come migliori programmi grazie al voto della ‘Grande accademia di garanzia’ presieduta da Gigi Vesigna e composta da, tra gli altri, da Renzo Arbore, Umberto Brindani, Giorgio Forattini, Silvana Giacobini, Giordano Bruno Guerri e Carlo Verdone.

Al pubblico a casa sara’ affidata, attraverso il televoto, la scelta del Miglior programma televisivo dell’anno selezionato tra i dieci premiati della Top Ten 2012.

NESSUN COMMENTO

Comments