Turismo, Roma Capitale da record – di Beatrice Boero

 Turismo, record di arrivi nella capitale a luglio. Questo mese ha confermato un trend in ascesa. L’andamento della domanda turistica negli alberghi romani ha registrato un incremento del +11,09% di arrivi e del +11,07% di presenze, rispetto allo stesso periodo del 2010.

I primi sei mesi del 2011 terminano con una crescita pari al +9,85% degli arrivi ed al +9,15% delle presenze. E’ quanto affermano i dati elaborati dall’Ente bilaterale per il turismo (Ebtl) ed il delegato del Sindaco di Roma al Turismo Antonio Gazzellone. In particolare, nei giorni a cavallo di Ferragosto sono arrivate a Roma 482.000 persone che faranno realizzare 1.257.000 presenze, con un aumento rispetto agli stessi giorni dell’agosto 2010, di oltre il +7% di arrivi e del +6% di presenze.

Una crescita che appare stabile, visto che nel 2010 sono state segnalate un milione di presenze in più, rispetto a quelle del 2009. Visto il trend in ascesa, che ha sottolineato nell’anno 2009, la partecipazione di 9,7 milioni di persone in città, nel 2011 ci si augura di arrivare ai 12 milioni di presenze. E’ un andamento molto positivo, ribadito anche da Federalberghi Roma. Ciò che è emerso nel corso degli ultimi anni in tema di turismo, è che un buon 30% di persone preferisce adottare il sistema dei “last minute” per muoversi ed andare in vacanza. La conseguenza è che, decidendo dove recarsi in villeggiatura e partendo all’ultimo momento, si rende più difficile la stima e le previsioni in merito. In ogni caso, ci si augura che vengano adottate promozioni turistiche e programmi variegati, per mantenere i flussi di presenze in arrivo nella città eterna, e magari anche di raddoppiarli nell’arco dei prossimi anni. Sono positivi anche i risultati di vendita della “Roma Pass”, la carta turistica che offre un pacchetto di agevolazioni.

Nel primo semestre del 2011 ne sono state vendute 265.280, contro le 220.490 del 2010. Per i turisti oggi c’è anche la “Omnia Vatican & Roma”, che accopra i vantaggi della “Roma Pass” e della “Vatican Omnia”, al costo di 85 euro.

NESSUN COMMENTO

Comments