Turismo, Italia meta preferita da stranieri e connazionali

Sempre più turisti in Italia, che si conferma uno dei Paesi più attrattivi al mondo, per il turismo internazionale ma anche per gli italiani stessi. Forse anche a causa della crisi economica che non ci vuole abbandonare, sono sempre più i connazionali che scelgono di passare le proprie ferie nel BelPaese. Nei primi sei mesi dell’anno, secondo dati dell’Osservatorio del turismo, il numero delle vacanze è cresciuto del 5%. Aumentano anche i soggiorni in Italia rispetto all’estero: +8,1%.

Cresciuto il numero di turisti che arrivano da fuori, +3,3%, per un totale di 20milioni di presenze.

Per Michela Brambilla, ministro del Turismo, si tratta di "dati assolutamente positivi, in un quadro internazionale di grave crisi economica, i numeri testimoniano la sostanziale crescita di tutto il settore".
 
Il nostro Paese "rimane saldamente in testa alla classifica delle mete più gettonate dai tour operator stranieri. Oltre il 90% delle richieste infatti è per l’Italia", precisa anche il ministro.
 
Quest’anno le prenotazioni sono in aumento rispetto all’anno scorso: oltre 26milioni di italiani hanno già organizzato le proprie vacanze, fra luglio, agosto e settembre. La tendenza continua ad essere quella di preferire luglio o settembre al mese di agosto: troppo affollato, troppo costoso.
 
Brambilla ha poi spiegato anche anche grazie a iniziative portate avanti dal ministero del Turismo, il 61,5% delle imprese ricettive italiane permette di soggiornare con i propri amici a quattro zampe. "L’avere dato luogo, per la prima volta in Italia, a politiche mirate a favorire l’accoglienza dei turisti che viaggiano con il proprio animale domestico ha permesso, nei fatti, di migliorare le performance del settore, rispondendo alle esigenze di milioni di persone, e di presentare l’Italia al mondo come un paese civile e moderno".

NESSUN COMMENTO

Comments