Toti (Fi), ‘così Salvini condanna la Lega all’emarginazione’

"Se uno cerca in politica solamente un’affermazione di narcisismo individuale o di narcisismo di partito finisce per condannarsi da solo all’emarginazione". Lo afferma Giovanni Toti, consigliere politico di Forza Italia ed eurodeputato, a ‘Effetto Notte le notizie in 60 minuti’ di Roberta Giordano su Radio 24, (Intervista integrale in onda questa sera alle 21), sulle dichiarazioni di Salvini che frena su una possibile alleanza con Berlusconi. “Ad oggi non c’e’ nessun accordo con Forza Italia. Abbiamo una visione di Italia e di Europa completamente diversa”, ha detto Salvini durante il suo tour in Toscana in vista delle Regionali. 

"Ricordo sommessamente al segretario Salvini" – sottolinea Toti – "che Fi e Lega Nord hanno governato insieme gli ultimi 20 anni stando su banchi diversi al Parlamento europeo da sempre. Questo non ci ha impedito di restare uniti in Italia per impedire alla sinistra di vincere costantemente. Io credo" – prosegue il consigliere politico di Forza Italia – "che la politica che oggi sta costruendo Matteo Salvini, ovvero quello di cercare di rafforzare il proprio partito a spese di tutto il centrodestra, o cercare di costruire un suo successo sulle macerie del centrodestra, penalizzera’ anche la Lega e i suoi elettori, che verranno marginalizzati totalmente dalla vita politica e saranno totalmente ininfluenti. Se uno fa politica per cercare di incidere sulla realta’" – conclude Toti – "cerca delle alleanze per cercare di vincere e far prevalere le proprie idee e le proprie ricette. Se uno cerca in politica solamente un’affermazione di narcisismo individuale o di narcisismo di partito finisce per condannarsi da solo all’emarginazione. Io spero che la Lega, al netto della propaganda di queste ore, torni a ragionare seriamente".

NESSUN COMMENTO

Comments