Torino, cioccolato d’autore a Palazzo Barolo

Sabato 7 e domenica 8 marzo, dalle 15.30 alle 19.30, Palazzo Barolo ospiterà il consueto appuntamento annuale legato al Barolo Chinato e al Cioccolato d’autore, grazie alla collaborazione tra l’Opera Barolo e l’Enoteca Regionale del Barolo. L’11esima edizione della manifestazione sarà l’occasione per un tuffo nella Torino ottocentesca: per ammirare la bellezza architettonica del Palazzo, per visitare gli appartamenti dei Marchesi di Barolo, recentemente riportati al loro antico splendore, per conoscere il Museo della Scuola e del Libro dell’Infanzia.

Un appuntamento culturale arricchito da un’esperienza eno-gastronomica impossibile da comprendere se non con l’assaggio. Venti le varietà di Barolo Chinato in degustazione, affiancate – in abbinamenti anche inconsueti – dalle creazioni di cinque tra i migliori maestri cioccolatieri di Torino: Giordano, La Perla, Piazza dei Mestieri, Piemont e Stratta. In Sala Mozart e in Sala degli Specchi, inoltre, sarà allestita una sala da tè in stile ottocentesco che ospiterà i rari tè e gli infusi aromatizzati della "The Tea" (una curiosità su tutte, quello al gusto Bunet).

I visitatori saranno proiettati in un’atmosfera in cui il tempo sembra essersi fermato, anche grazie alla presenza di gruppi storici come "Nobiltà Sabauda 1861", che eseguirà balli in costume nel grande Salone d’Onore, e "111° de ligne", che animerà alcuni tableaux vivants sul tema "L’arrivo di Napoleone a Torino". Al piano terreno, il Dipartimento Educazione del Museo d’Arte Contemporanea del Castello di Rivoli condurrà laboratori per bambini. Ingresso 10 euro; riduzione tessera TorinoMusei 8 euro; gratuito fino ai 6 anni.

L’ingresso comprende: degustazione cioccolato, barolo chinato, tè, visita agli appartamenti storici, partecipazione ai laboratori. Il ricavato della manifestazione sarà interamente devoluto all’Associazione Bartolomeo e C., che si occupa da anni di persone senza fissa dimora.

NESSUN COMMENTO

Comments