Terzo Patto Roma Sicura firmato in Prefettura – di Beatrice Boero

III Patto per Roma Sicura firmato in Prefettura. Un nuovo protocollo d’intesa, volto a migliorare le condizioni di vita e la sicurezza dei romani. Il 21 dicembre il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, insieme al presidente della Regione Lazio Polverini, della Provincia di Roma Zingaretti, del prefetto Pecoraro, e del ministro dell’Interno Cancellieri, hanno siglato il III Patto per Roma Sicura. Il provvedimento prevede numerose norme. Innanzitutto, di incrementare con un organico di più uomini le Forze dell’Ordine, fra cui Polizia, Carabinieri e Finanza. Inoltre sono previsti nuovi finanziamenti per altrettanti progetti specifici, per un totale di 2.700.000 euro. Nel dettaglio, Roma Capitale 1.300 euro, Provincia di Roma 400.000 euro, Regione Lazio 1.000.000 euro. Il III Patto prevede inoltre una serie di norme interessanti. Si inizia con la verifica dell’attuazione del II Patto, siglato a luglio 2008, entro il 28 febbraio 2012. Dopodiché si continua con il completamento e l’integrazione della Mappa del rischio territoriale; la rimodulazione dell’organizzazione territoriale delle forze di Polizia. Si procede con l’implementazione del contrasto all’uso di sostanze stupefacenti. Inoltre, verrà dato un nuovo impulso ai Patti di legalità. Ovvero l’entrata nel III Patto dei Protocolli d’intesa siglati da Roma Capitale, riguardanti la lotta alle infiltrazioni della criminalità organizzata nelle attività produttive e negli appalti pubblici; usura e racket; beni sequestrati. Altri obiettivi predisposti sono il rafforzamento della sicurezza urbana sul territorio e la sicurezza stradale. Inoltre, lotta all’abusivismo commerciale, agli insediamenti abitativi irregolari. Saranno rafforzate le aree verdi, gli sportelli di aiuto, i controlli sul litorale laziale. Infine, è previsto il potenziamento della tecnologia, con l’obiettivo di implementare l’interoperatività fra le diverse Sale Operative della Polizia, Carabinieri, Finanza, Vigili del Fuoco, Polizia di Roma Capitale.
 

NESSUN COMMENTO

Comments