Terremoto, Vasco Errani commissario per la ricostruzione? E’ polemica

"Il terremoto non e’ una sessione del congresso del Pd. E’ veramente sconcertante che Renzi pensi di affidare a Errani l’incarico di commissario per affrontare questa emergenza”. Lo dichiara in una nota Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia, che prosegue: “Lo fa soltanto per impegnare un suo potenziale contestatore interno. Tra l’altro sceglie una persona che ha dimostrato inefficienza nella gestione del terremoto in Emilia Romagna quando era presidente della regione. Meglio, come propongono altri, scegliere un prefetto o un tecnico di provata esperienza. E’ davvero triste e sconcertante che, in un momento ancora di lutto, Renzi pensi al terremoto come l’ennesima partita della sua gestione sempre piu’ fallimentare del Pd".

Forza Italia dunque sulla stessa linea del Movimento 5 Stelle, che ha criticato con forza l’ipotesi di Vasco Errani nel ruolo di commissario per il terremoto. Una ipotesi che non piace nemmeno al Carroccio. “La Lega Nord è pronta a collaborare con il governo e la maggioranza per affrontare l’emergenza dopo il terremoto in centro Italia”, sottolinea Matteo Salvini, che aggiunge: “Alla vigilia del Consiglio dei ministri di stamani il Carroccio propone il prefetto Francesco Paolo Tronca come commissario per la ricostruzione, al posto di Vasco Errani”. "Il prefetto ha già dimostrato di essere in grado di gestire con successo situazioni difficili e delicate in numerose città tra cui Milano e Roma. Siamo certi che sarebbe in grado di svolgere un ottimo lavoro anche nelle zone del centro Italia colpite dal terremoto" conclude Salvini.

Secondo Ermete Realacci, presidente della VIII Commissione Ambiente della Camera, è invece “positiva l’ipotesi di nominare commissario per la ricostruzione Vasco Errani, persona di grande qualita’ ed esperienza. E’ necessario mettere in campo una politica seria, ambiziosa e di lungo periodo".

NESSUN COMMENTO

Comments