Terremoto, scosse dal Centro Italia alla Calabria: l’Italia trema ancora

Le province di Macerata, Grosseto, Pisa. Poi la Calabria. Meloni (Fdi), “ho intenzione di portare al presidente Mattarella la questione del terremoto nel suo complesso”

Trema ancora l’Italia centrale, ma non solo. Non se ne può davvero più. Una nuova scossa di terremoto, di magnitudo 3.4, è stata registrata intorno alle 2:00 del mattino con epicentro a 2 km da Pieve Torina, in provincia di Macerata. Si tratta della più forte di quattro scosse rilevate dalla mezzanotte nella zona, tra cui un’altra di magnitudo 2.9 all’1:52. Al momento non si segnalano danni.

Dopo la scossa di magnitudo 3.4 a Muccia e Pieve Torina si sono registrati nella mattinata una ventina di nuovi movimenti tellurici i piu’ forti dei quali, di magnitudo 2.3 e 2.4 poco prima delle 8.

Alessandro Gentilucci, sindaco di Pieve Torina, lo dice senza giri di parole: “E’ un logorio, la gente e’ stanca. Intanto oggi andiamo avanti i sopralluoghi per verificare se ci sono altri danni”.

Dopo il terremoto a Pescara del Tronto, Italia centrale, 26 agosto 2016
REUTERS/Max Rossi

Non è finita qui. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.3 è stata registrata dall’Ingv tra le province di Grosseto e Pisa. I comuni più vicini all’epicentro della scossa, che è avvenuta alle ore 6.41 e ad una profondità di 8 km, sono stati Monterotondo Marittimo e Castelnuovo di Val di Cecina (Pisa).

Sisma anche al largo della Costa sud orientale della Calabria, in prossimita’ di Reggio Calabria. Una scossa di magnitudo 3.7 e’ stata registrata alle 6,48 a 36 chilometri di profondita’. In nessun caso sono segnalati danni.

Ancora: lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.2 registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 05.44, in mare, tra la costa palermitana e l’isola di Ustica. L’epicentro è stato localizzato ad un profondità di 5 chilometri.

TERREMOTO, MELONI (FDI); PORTERO’ LA QUESTIONE A MATTARELLA

Giovedì, nel corso delle consultazioni al Quirinale, “ho intenzione di portare al presidente Mattarella la questione del terremoto nel suo complesso e la vergogna dell’Unione europea che ci impedisce di aiutare le imprese gravate dal terremoto”. Lo ha detto Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia.