Terremoto, la solidarietà della Dante Alighieri

Amatrice, 24 agosto 2016 (AP Photo/Alessandra Tarantino)

“Sono rimasto molto colpito dai drammatici eventi accaduti ad Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto ed altre località dell’Italia Centrale. Il mio pensiero va a coloro che hanno subito lutti e che hanno perso la casa e i propri beni. Di fronte alla tragedia provocata dal sisma, c’è stata una reazione spontanea da parte dalle persone che hanno dato vita a una catena di solidarietà con passione e spirito di sacrificio”. Così in una nota Andrea Riccardi, Presidente della Società Dante Alighieri.

“Accanto al dramma umano – si legge ancora -, la Società Dante Alighieri è preoccupata per la salvaguardia dei luoghi, ricchi di cultura e tradizione, che ci auguriamo possano essere recuperati e riportati in breve tempo all’antico splendore. Sono testimone dei sentimenti di vicinanza e condivisione che giungono da parte di persone vicine al nostro Paese non solo in Italia ma nel mondo; i comitati della Dante, presenti in tutti i continenti, hanno fatto pervenire il loro messaggio di solidarietà alle popolazioni colpite alle quali, per mio tramite, voglio far giungere la loro voce e il loro incoraggiamento”.

NESSUN COMMENTO

Comments