Teatro, Mollicone (PdL): Dopo sgombero spontaneo, sì al dialogo

"Non ho mai chiesto lo sgombero forzato del Teatro Valle: chi lo pensa e’ in malafede o ha interessi da difendere". E’ quanto dichiara in una nota il presidente della commissione Cultura di Roma Capitale, Federico Mollicone (Pdl).

"Alle farneticanti dichiarazioni del centrosinistra – si oppone Mollicone – rispondiamo con i fatti concreti e con i provvedimenti adottati dall’amministrazione capitolina e dal Mibac a tutela dello storico palcoscenico romano: il trasferimento della proprieta’ dal ministero a Roma Capitale, l’affidamento al Teatro di Roma, lo stanziamento nel bilancio capitolino di 1 milione e 300 mila euro per la stagione 2011/2012 e la stesura di un bando pubblico per l’assegnazione e la gestione del teatro".

"Non criminalizzo gli occupanti – ha concluso Mollicone – ma credo che le condizioni necessarie per avviare un dibattito sui contenuti culturali del teatro siano lo sgombero spontaneo ed il ritorno del Valle nella piena disponibilita’ dell’amministrazione capitolina. Bisogna garantire lo svolgimento della prossima stagione ed evitare di subire un danno erariale". 

NESSUN COMMENTO

Comments