Taxi a Roma, nuove regole – di Beatrice Boero

Taxi, approvate nuove regole. Il 9 novembre l’Assemblea capitolina ha approvato la delibera che sancisce il nuovo regolamento del trasporto pubblico non di linea. I punti cardine sono i seguenti: trasparenza del servizio, lotta all’abusivismo e incentivi per gli operatori. Questi sono i principi su cui si basa il provvedimento.

Molte le novità introdotte: in primo luogo si è pensato il rafforzamento del numero unico di prenotazione 060609 per le chiamate. Quindi un aiuto in più a disposizione per tutti gli utenti del servizio, che in tal modo verranno maggiormente agevolati a trovare un mezzo a disposizione nel minor tempo possibile, secondo le necessità. Inoltre, sono previste colonnine in ogni parcheggio taxi. Infine, ma non meno importante, l’aumento delle corsie preferenziali.

Le tariffe al momento rimangono invariate, ma gli aumenti dovranno essere approvati dalla Giunta comunale, previo parere della Commissione capitolina trasporti. Nuove regole sono state dettate anche per i tassisti. In primo piano lo scontrino automatico alla fine della corsa. Inoltre, sarà richiesto anche un abbigliamento adeguato alla professione. E più consono al trasporto di romani e di turisti.

Infine, verranno effettuati test periodici anti-alcol ed anti-droga ai conducenti. Una forte attenzione è stata pensata anche al nesso fra servizio taxi e turismo. Sono infatti previsti accordi con le compagnie aeree per la preotazione delle corse già in volo e per l’inserimento del costo della corsa al momento della prenotazione del biglietto aereo. Nuove rgole anche per le vetture NCC (noleggio con conducente): obbligo di stazionare all’interno delle autorimesse autorizzate e nuovi moduli per l’accesso alle zone a traffico limitato. Per quanto riguarda i vetturini delle botticelle, dovranno indossare una divisa e avranno l’obbligo di esporre in modo visibile le tariffe orarie. Le botticelle potranno viaggiare solo su percorsi protetti e non potranno circolare con temperature superiori ai 35 gradi. Lo stato di salute dei cavalli dovrà essere controllato periodicamente.

NESSUN COMMENTO

Comments