Tav, Stazione Fs di Perugia bloccata per mezz’ora da attivisti

Una cinquantina di attivisti No Tav hanno bloccato oggi pomeriggio per circa mezz’ora – dalle 15.35 fino alle 16 – la stazione ferroviaria di Perugia. Non ci sono stati momenti di tensione – si e’ appreso in questura – e la circolazione ferroviaria, bloccata per motivi precauzionali, e’ ripresa regolarmente alle ore 16.

Gli attivisti si sono seduti a terra lungo il primo binario – dove un treno era pronto per la partenza – e sono poi stati fatti allontanare dalla polizia. Sul posto, oltre alla Polfer, sono intervenuti la Digos e la Scientifica.

L’ufficio stampa delle Ferrovie dello Stato ha reso noto che la manifestazione ha comportato qualche ritardo per la circolazione di alcuni treni Regionali: si tratta, in particolare, di un convoglio rimasto fermo alla stazione di Perugia Capitini, che ha subito 35 minuti di ritardo, un altro fermo a Bastia Umbra (40 minuti) ed il Regionale che era sul primo binario della stazione occupata, partito con circa 15 minuti di ritardo.

NESSUN COMMENTO

Comments