Tav, Beppe Grillo condannato: ‘non mi arrendo’

"Oggi mi hanno condannato a 4 mesi in primo grado. Non mi arrendo. La vostra solidarieta’ e’ un grande aiuto". Cosi’, su Twitter, Beppe Grillo commentando la condanna inflittagli dal giudice monocratico di Torino per la vicenda della baita No Tav di Chiomonte, per la quale i Pm contestavano al leader del M5S di aver violato i sigilli. La richiesta era stata di nove mesi di reclusione e 200 euro di multa.

"Ora e sempre… No Tav". Cosi’ il M5s della Camera, sulla pagina Facebook Montecitorio 5 stelle, commenta la notizia della condanna di Beppe Grillo a 4 mesi.

Ci sono alcuni leader storici del movimento No Tav tra le persone condannate oggi dal tribunale di Torino con Beppe Grillo e Alberto Perino. Si tratta di Francesco Richetto (cinque mesi e dieci giorni), Nicoletta Dosio (quattro mesi), Pietro Fissore (sette mesi e dieci giorni) e Stefano Milanesi (sei mesi e dieci giorni). Quest’ultimo e’ noto per avere militato, negli anni ’70, nel movimento Prima Linea. Dosio, invece, e’ la gestrice del circolo La Credenza di Bussoleno, storico ritrovo dei No Tav. Fissore e’ consigliere comunale a Villar Focchiardo.

Comments