Tajani a Salvini: “Prima gli italiani? Allora la strada dell’Europa è obbligata”

Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, sottolinea: "Siamo una coalizione, non un partito unico. Forza Italia rimane determinante, la sua identità è decisiva per dare equilibrio al centrodestra. E' l'unica forza garante di stabilità"

Antonio Tajani

Antonio Tajani ne è convinto: “Serve un governo stabile che tuteli meglio gli interessi del Paese, a Bruxelles ma anche qui da noi”. Il presidente del Parlamento europeo, intervistato da Corriere della Sera e Nuova Sardegna, definisce “impossibile” un esecutivo M5S-Lega ed esclude una spaccatura nel centrodestra.

“L’Italia ha bisogno di un governo. Ci vorrà tempo, in Germania ci hanno messo sei mesi, ma l’obiettivo è quello. Andare a nuove elezioni produrrebbe un risultato fotocopia e non servirebbe a nulla”, sottolinea Tajani, che ribadisce: il centrodestra deve restare unito. E all’interno del centrodestra Forza Italia resta determinante.

“Siamo una coalizione, non un partito unico. Forza Italia rimane determinante, la sua identità è decisiva per dare equilibrio al centrodestra. E’ l’unica forza garante di stabilità”.

SEGUI ITALIACHIAMAITALIA SU FACEBOOK, SIAMO OLTRE 100MILA

Secondo Tajani “senza l’Europa non andiamo da nessuna parte. Non serve dire usciamo dall’euro”. Poi un messaggio a Matteo Salvini: “Se vogliamo mettere prima gli italiani, la strada dell’Europa è obbligata. Solo facendo le riforme da noi faremo capire all’Europa che si è svegliata tardi, sull’emigrazione come su altre cose”.