Sport, Virginia Raggi: “Roma e l’Italia tornano polo d’attrazione mondiale”

Sindaco della capitale: "Siamo convinti che lo sport possa essere uno strumento importante di aggregazione e partecipazione”

Virginia Raggi

Virginia Raggi, sindaco di Roma, sul proprio profilo Facebook sottolinea: “Roma e l’Italia tornano ad essere un polo di attrazione a livello mondiale”. E spiega: “La nuova veste degli Internazionali di Tennis al Foro Italico, la Maratona Interreligiosa per la Pace il 17 settembre, la Formula E con i bolidi elettrici per le vie dell’Eur ed ora anche #EnergyforSwim. Roma ospita i grandi eventi sportivi internazionali e rinnova la propria immagine e quella dell’Italia all’estero. Per questo oggi ho incontrato in Campidoglio Filippo Magnini, Simona Quadarella, gli atleti delle squadre nazionali di nuoto di Italia, Stati Uniti, Australia e le stelle dell’Energy Standard Team che prenderanno parte domani e dopodomani a questa manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto e da Konstantin Grigorishin”.

“Siamo convinti – aggiunge Raggi – che lo sport possa essere uno strumento importante di aggregazione e partecipazione. Siamo orgogliosi di ospitare un grande evento che abbina sport e solidarietà e che porta un inestimabile valore aggiunto alla nostra città e a tutto il Paese. Tanti campioni – tra i quali Federica Pellegrini, al suo ritorno a Roma dopo l’oro iridato vinto nei 200 stile; Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, la svedese Sarah Sjostroem, l’americano Ryan Lochte; l’australiano Kyle Chalmers – scenderanno in vasca per dare vita ad una bella ed entusiasmante due giorni di spettacolo e divertimento nello Stadio del Nuoto del Foro Italico”.

“Si tratta di un appuntamento che ha una valenza ancora più prestigiosa per la sua finalità: l’incasso sarà devoluto in beneficenza a quattro associazioni impegnate in progetti per bambini. Roma, ancora una volta – conclude la sindaca capitolina -, attraverso lo sport apre il suo cuore per nobili cause, dando un sostegno per aiutare i più deboli e i più bisognosi”.

Brucia tuttavia il NO di Virginia Raggi alle Olimpiadi di Roma