Spiaggia, 1 italiana su 2 fa i conti con la prova bikini

Con il primo ‘assalto’ alle spiagge, le donne d’Italia fanno i conti con la loro forma fisica e 7 su 10 dichiarano di non essere in linea. La vera ansia è la ‘prova bikini’, tanto che il 40% afferma di optare per il pareo e c’’e’ chi pensa di indossare il costume. Cosi’ tra rimedi rigidi ed esercizi fisici a vincere e’ la voglia di recuperare la forma per poter mostrare una pancia piatta invidiabile e seducente, vero sogno di 6 italiane su 10. 

Arrivata ufficialmente l’estate, tutti gli italiani prendono d’assedio le spiagge in cerca di refrigerio e relax dopo un anno di lavoro stressante. Ma come vivono le donne italiane il rapporto con la spiaggia e con la prova bikini con cui si trovano adesso a fare i conti?  Per 1 italiana su 2 e’ scoppiata, ormai, l’ansia della prova bikini. A non sentirsi in forma sono quasi 7 italiane su 10 e questo da’ seguito a numerosi tic e manie. Ecco perché per compensare la non perfetta forma fisica, molte italiane preferiscono nascondere il problema: il 40% di loro afferma di voler utilizzare il pareo anche in spiaggia, mentre il 21% pensa che indossera’ il costume intero piuttosto che il bikini. Mentre molte invece vogliono affrontarlo iniziando a scegliere uno stile di vita piu’ consapevole che concili un’alimentazione bilanciata (50%) ad una regolare attivita’ fisica, grazie a esercizi fatti in casa (31%) e passeggiate nel verde (55%). L’obiettivo? Il sogno di una pancia piatta degna di essere sfoggiata pubblicamente, vero desiderio di 6 italiane su 10. 

E’ quanto emerge da uno studio promosso da Nestlé Fitness su un campione di 512 interviste web a donne italiane (18-54 anni), ripartito per diversa collocazione geografica, volto a verificare quali sono gli atteggiamenti più comuni in spiaggia, le ansie e i rimedi delle donne italiane per raggiungere la forma ideale da sfoggiare in spiaggia. 

La spiaggia chiama e le italiane cercano di recuperare la forma e soprattutto rimodellare il girovita per renderlo bello e seducente. Ecco perché e’ allarme prova-bikini, cosi’ tra la voglia di tornare a piacere e piacersi e evitare soluzioni rigide, le italiane si industriano per recuperare dopo un inverno di ‘vizi’. 

L’estate e’ gia’ entrata nel vivo ma le donne italiane si sentono veramente soddisfatte del loro corpo? A non sentirsi in forma sono quasi 7 italiane su 10 (67%) mentre quelle che tutto sommato si reputano soddisfatte del proprio corpo sono 1 su 2 (51%), e a non esserlo affatto sono 2 su 10 (18%). Nonostante questo sono quasi 7 su dieci (64%) a non aver iniziato a fare nulla per rimediare ed ecco quindi che, a estate ormai in corso, l’ansia da prova bikini fa scoppiare la necessita’ di correre ai ripari. 

A preoccupare maggiormente e’ il girovita: il 59% ha voglia di avere una pancia piatta degna di essere sfoggiata pubblicamente, mentre il 44% si focalizza sulle cosce, il 35% sui glutei e il 37% sui fianchi. Per compensare pero’ la non perfetta forma fisica, molte italiane preferiscono nascondere il problema: il 40% di loro afferma di voler utilizzare il pareo anche in spiaggia, mentre il 21% pensa che indossera’ il costume intero piuttosto che il bikini. Una piccola percentuale afferma addirittura che non si rechera’ affatto in spiaggia (13%), mentre il 10% evitera’ di mangiare prima andare al mare. 

E se l’aspetto fisico non perfetto genera imbarazzo la paura di guardarsi allo specchio o di mostrarsi in pubblico, spinge le italiane ad adottare alla svelta rimedi per recuperare forma e sorriso. 

Ma quali sono le piccole ansie delle italiane? Per il 51% l’impossibilita’ di  riuscire ad indossare i vestiti della stagione precedente, per il 45% un rapporto piu’ critico con lo specchio, i commenti (13%) e gli sguardi critici degli altri (13%) che contribuiscono ad acuire il disagio, mentre il 25% esprime la delusione di non riuscire ad ottenere i risultati desiderati nonostante i sacrifici. 

Quali rimedi quindi adottano per raggiungere la miglior forma? Il 30% dichiara che segue spesso o sempre un regime alimentare specifico, la cui costanza viene motivata,  dal 62% delle intervistate, dai risultati che riesce a ottenere, e dal 28% dai complimenti che riceve. La maggior parte di loro comincia infatti a scegliere uno stile di vita piu’ consapevole che concili un’ alimentazione bilanciata (50%) ad una regolare attivita’ fisica, grazie a esercizi fatti in casa (31%) e passeggiate nel verde (55%).

E cosa si intende per ‘alimentazione sana’? L’85% la associa alla frutta, l’89% ai verdura e il 58% ai cereali. Per quanto riguarda l’attivita’ fisica invece, il 36% ritiene che gli esercizi addominali possano aiutare a sconfiggere l’eccessiva circonferenza vita, il 30% pratica step e aerobica, il 29% fa footing, il 16% nuoto e infine il 10% sollevamento pesi. 

Ma in merito all’aspetto fisico, cosa preoccupa maggiormente le italiane? Le nordiste patiscono in misura maggiore i commenti delle persone (15,5%) e 1 su 2 (48%) afferma che non si sente a suo agio guardandosi allo specchio, mentre nel Nord Est, sono 6 su 10 (59%) coloro che soffrono quando si accorgono di non riuscire a indossare piu’ vestiti vecchi. Le sudiste invece non si mostrano particolarmente preoccupate, benché 1 su 3 (32%) non abbia ancora iniziato a mettersi in forma. E di fronte al fatto che l’estate e’ gia’ arrivata, le reazioni cambiano: le donne del sud sono piu’ irritabili (24%), mentre quelle le nordiste, di fatto piu’ pronte, si mostrano piu’ sconfortate (17%) e svogliate (21%). 

NESSUN COMMENTO

Comments