Spending review, Storace (La Destra): Governo Monti propone massacro sociale

Francesco Storace, leader de La Destra, con un intervento sul suo blog critica con forza il governo e la spending review, “una follia”, un vero e proprio “massacro sociale”. "La revisione della spesa che il governo Monti sta proponendo all’Italia – scrive Storace – e’ semplicemente una follia. Si interviene su quelli che sono i settori portanti del welfare: sanita’, istruzione, giustizia. Si tagliano i tribunali, diminuiscono i fondi per lo studio e, soprattutto, si interviene drasticamente sul diritto alla salute dei cittadini. Si sta facendo macelleria sociale pur di salvare le banche, i mercati e la loro moneta. Si fermi questo disastro, e si torni ad ascoltare i bisogni della gente. E’ intollerabile chiedere di intervenire sulla spesa sanitaria, che in parole semplici significa tagliare posti letto e personale addetto, e gettare fumo negli occhi degli italiani con i tagli alle auto blu. E’ da irresponsabili". "Se il governo intende entrare nelle competenze regionali gli enti locali devono tutelare le proprie prerogative a garanzia del servizio offerto alla popolazione: si ricorra alla Corte costituzionale per difendere i cittadini, i malati e il loro diritto ad essere curati. I tecnici che ci governano ragionano col pallottoliere, ma devono comprendere che dietro ogni numero di cui parlano ci sono persone, esseri umani con una dignita’ e i loro diritti".

"Tremiamo al solo pensiero che venga offerto nella spending review lo stesso spettacolo visto con le cifre degli esodati. I tagli al settore pubblico riguardano decine di migliaia di cittadini e le loro relative famiglie. Il rischio e’ di aggiungere ai gia’ inquietanti numeri del mercato del lavoro giovanile italiano, con la disoccupazione ai massimi storici, anche una generazione adulta che si ritrovera’ senza occupazione e non sapra’ come rimediare. E’ un delirio economico quello che ci propongono. Ai partiti che sono in Parlamento diciamo di opporsi a questa ansia da risparmio che acceca il buonsenso. Ci troviamo davanti a una visione miope del futuro dell’Italia, si rischia la sobillazione popolare".

"Contro questa che e’ una vera e propria manovra bis, La Destra gia’ nella Regione Lazio ha predisposto una massiccia e dura campagna di affissioni contro chi di fatto vuole bloccare lo sviluppo del territorio. Diciamo no al massacro deciso dai tecnici che non praticano tagli sensati alla spesa pubblica e agli sprechi, ma si abbattono con l’accetta sui servizi e sul sociale, indiscriminatamente. Gli esponenti dei partiti presenti in Parlamento – conclude Storace – dimostrino di avere a cuore le sorti della nazione, e responsabilmente si oppongano ascoltando tutte quelle voci contrarie che giungono loro, prima che si trasformino in urla di disperazione".

NESSUN COMMENTO

Comments