#SOSVenezuela, Ramundo (MAIE): “Nostro dovere sostenere i movimenti per la libertà in Sud America”

A Buenos Aires il 30 maggio scorso l'Incontro per la Democrazia e la Libertà in Venezuela. Ramundo: “Gli italiani sono stati un esempio di come si deve lottare per la libertà”

Daniel Ramundo, parlamentare del MAIE nel Mercosur, ha partecipato a Buenos Aires il 30 maggio scorso all’Incontro per la Democrazia e la Libertà in Venezuela. A questo incontro, che si è tenuto nel Salon Delia Parodi presso la Camera dei Deputati, erano presenti i parlamentari venezuelani Williams Davila, Marialbert Barrios e Denis Fernandez.

Daniel Ramundo ha portato il saluto del MAIE all’Assemblea, ricordando che il Movimento Associativo Italiani all’Estero rappresenta nel Parlamento italiano, e nel Mercosur, la più grande comunità di immigrati nel continente sudamericano.

Come parlamentare del Mercosur, e soprattutto come italiano, Ramundo ha dichiarato di sentire il dovere di sostenere i movimenti per la libertà e la democrazia in questo continente.

Gli italiani – ha detto – sono stati un esempio di come si deve lottare per la libertà  e per la difesa dei popoli. Il popolo italiano – ha aggiunto – è stato molto generoso e molto aperto nel momento in cui, in questo continente – in Uruguay, in Cile e in Argentina regnava la notte, c’erano persecuzioni, dittature. E’ stato un popolo che ha aperto le porte ai perseguitati e li ha aiutati internazionalmente ad uscire dalle crisi in cui versavano.

ramundo mic

“Oggi – ha poi concluso Ramundo – è un nostro dovere e un nostro diritto sostenere, al di là delle appartenenze partitarie e politiche, questi movimenti per la libertà, sia come parlamentari del Mercosur, che come cittadini sudamericani, ma con doppia nazionalità, e quindi anche come cittadini italiani/europei”.