Sostegno ai “caregiver”, Di Biagio (Ap): “Italia fanalino di coda in Europa”

“E’ necessario e urgente rivoluzionare l'approccio al tema delle tutele dei caregiver”, così il senatore eletto all’estero su Facebook

Avrà luogo oggi a #Bruxelles presso la Commissione per le petizioni del Parlamento Europeo la discussione della petizione 0098/2015, con procedura d’urgenza, firmata da oltre 40mila cittadini e presentata dal Coordinamento famiglie disabili, sull’urgenza di riconoscere un piano di sostegno ai “caregiver”, familiari che forniscono assistenza ai propri cari affetti da grave disabilità, in occasione della quale verranno auditi i firmatari della stessa.

“Si tratta di una considerevole occasione per ribadire l’urgenza di rivoluzionare l’approccio al tema delle tutele dei caregiver – scrive su Facebook il senatore Aldo Di Biagio, Ap -, ora assolutamente assenti nell’ordinamento italiano e la situazione di impasse del disegno di legge in materia di tutele dei caregiver al momento in commissione lavoro al Senato, acuisce l’urgenza di veicolare la materia in sede europea al fine di individuare gli strumenti di intervento più adeguati e non più differibili per rettificare uno scenario di palese violazione di diritti umani che caratterizza il nostro Paese ormai da decenni, e dinanzi al quale lo Stato fa fatica ad intervenire adducendo la solita scusa della carenza di risorse”.

“Spero che il passaggio al Parlamento Europeo – conclude il senatore Di Biagio – sia uno sprono per riattivare l’attenzione in Italia su un tema che ci vede ancora una volta fanalino di coda dell’Europa e sono certo che il confronto di oggi sarà una valida premessa per il percorso di rettifica legislativa richiesto a gran voce da migliaia di cittadini”.