Sondaggio, Forza Italia aggancia la Lega. Toti, ‘restiamo uniti’. Salvini, ‘dipende da Silvio’

Secondo un sondaggio realizzato da Euromedia Research e pubblicato da Affari Italiani, per quanto riguarda il referendum costituzionale di ottobre il 51,6% del campione intervistato dichiara che voterà contro le riforme volute dal governo Renzi. Il 48,4% invece si esprime a favore del sì alle modifiche della Costituzione.

Sempre secondo lo stesso sondaggio, le intenzioni di voto oggi vedrebbero Forza Italia e Lega Nord vicinissime a livello di consenso. Il partito guidato da Silvio Berlusconi, infatti, secondo i dati di Euromedia ha raggiunto la Lega Nord al 13,3%. Partito Democratico e M5S stabili rispettivamente al 30,5% e al 26,5. Fratelli d’Italia-An sale leggermente e si porta al 4,8%. In calo Sel-Sinistra Italiana al 3,5%. Stabile al 3% Ncd-Area Popolare.

Il dato principale del sondaggio in questione è naturalmente quello che parla di una Fi che aggancia il Carroccio. Un risultato che fa ben sperare i big forzisti in vista delle amministrative. E ridimensiona le aspirazioni di Matteo Salvini.

"Matteo non si illuda, senza Fi non va da nessuna parte, non può fare conti senza l’oste”, fanno sapere da Forza Italia. Giovanni Toti, presidente azzurro della Liguria, invita all’unità: ”Sono contento quando Lega e Fi sono forti. Se si sommano i voti, siamo quasi al 27%: se teniamo conto poi anche degli amici di Fdi, superiamo il Pd. Questa è la ricetta per vincere ed è la ricetta che abbiamo applicato ovunque il centrodestra oggi è al governo”.

Parla anche Matteo Salvini. Lo fa a margine di un comizio a Battipaglia (Salerno): "Se Berlusconi sceglie di guardare avanti e non di guardare indietro ai Fini, ai traditori di turno, penso che si potra’ fare ancora tanta strada insieme. Pero’ dipende da lui".