Sicurezza, Santori (PdL): Stop al suk di Largo Sacconi

“Lo sgombero odierno del mercato spontaneo di Largo Carlo Sacconi e Via Pietro Bembo, a Primavalle, segna la parola fine ai traffici illeciti da parte di nomadi che fino ad oggi hanno tenuto sotto scacco un intero quadrante della città, costringendolo al degrado, all’incuria ed all’insicurezza. Con questo provvedimento richiesto a gran voce dai residenti e dalle famiglie dei bambini del nido adiacente, l’amministrazione capitolina e la Polizia di Roma Capitale hanno dato un colpo di spugna al commercio abusivo ed all’inquinamento ambientale che ha ridotto la zona ad una discarica a cielo aperto, considerato che al termine di ogni giornata veniva bruciato l’invenduto nelle aree verdi circostanti, sprigionando diossina dannosa per la salute pubblica. Finalmente gli operatori dell’Ama potranno provvedere ad una più capillare pulizia di altre strade del quartiere, passate in secondo piano a causa di questa vera e propria emergenza settimanale. Ora è il momento della bonifica e della messa in sicurezza della zona e delle aree verdi circostanti, anche attraverso costanti pattugliamenti da parte delle forze dell’ordine. I cittadini, infatti, sono stanchi di essere presi in giro e subire l’immobilismo di chi è preposto ad individuare misure durature e definitive. Siamo convinti che gli organi competenti questa volta, a differenza del 2009,  troveranno un modo per evitare il ripetersi di questo scempio”  – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale.

NESSUN COMMENTO

Comments