Sesso, Se l’orgasmo si raggiunge grazie a un microchip

L’amore già oggi si fa poco. In cambio, si fa tanto sesso. Nel futuro possibilmente nemmeno quello. Il motivo? Un microchip. Già, un domani l’orgasmo potrebbe essere raggiunto tramite un microchip che stimolerà il sistema nervoso. E così il rapporto sessuale diventerà superfluo. Fantascienza? Forse. Ma non secondo Ian Pearson, un futurologo inglese, che è convinto: il sesso nel futuro sarà roba per gente che arriva dal passato. E non stiamo parlando dell’anno 3000. Già nel 2030, sempre secondo Pearson, potrebbe essere così: basterà indossare un microchip sotto la pelle e saremo in grado di provare piacere sessuale. E così per avere un orgasmo basterà un clic sul mouse o su un telecomando a distanza. Per la gioia di tutti i solitari, delle persone senza partner, per chi tempo da dedicare al corteggiamento o al sesso proprio non ne ha. E poi si potrà risparmiare anche la fatica di fare la famosa "ginnastica a letto". Ma volete mettere avere fra le mani, tutta per voi, una splendida donna in carne ed ossa? Non c’è paragone. E se poi il meccanismo si inceppa, che fate, chiamate l’assistenza perchè impossibilitati a raggiungere l’orgasmo? Ci sembra roba per folli.

Non sappiamo dove saremo nel 2030. Sappiamo però con certezza che sotto la nostra pelle non inseriremo un microchip per avere un orgasmo solitario. Preferiamo la classica "ginnastica", e di molto. Voi che dite?

NESSUN COMMENTO

Comments