Sesso, gli uomini preferiscono le ‘morbide’: le magre meno seduttive

Addio donne troppo magre o mascoline: cosí la pensa l’81% dei maschi italiani, che preferisce quelle piú formose. E’ quanto emerge da un’indagine condotta da Found!, la prima agenzia in Italia di Mood Marketing Comunication, realizzata mediante la metodologia Woa (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio on line sui principali social network e ha coinvolto circa 1200 utenti-uomini, tra i 25 e i 55 anni.

Le donne piú in carne, ritenute un giusto mix tra complicità e seduzione, sono considerate piú femminili (65%), piú seducenti (52%), rispetto alle filiformi. In cima alla classifica delle piú desiderate ci sono Dita Von Teese (69%), regina del Burlesque, Monica Bellucci (63%) e Rossella Brescia (59%), tutte caratterizzate da un seno prosperoso, fianchi generosi e pelle morbida. Lo scopo dell’indagine è stato quello di scoprire qual è il canone della bellezza femminile secondo gli uomini, che non amano le donne mascoline ma, al contrario, iperfemminili e giocose, che apprezzino il loro lato virile e si facciano guardare, come la celebre Kim Basinger nel film 9 settimane e mezzo. Tutto il contrario di quello a cui le donne ambiscono, ovvero un fisico magro e filiforme, anche a costo di snervanti sacrifici e di un atteggiamento grintoso e risoluto. La tipologia mediterranea risulta quella vincente, perch‚ considerata la piú femminile. Uno studio dell’Università scozzese St Andrews già nel 2009 aveva affermato che per un uomo era piú soddisfacente abbracciare una donna formosa che, da una serie di indagini risultava essere, oltre che la piú attraente, la piú sana. La ricerca condotta da Found! conferma che gli uomini desiderano una donna che esprime femminilità già dal proprio aspetto fisico (65%): il maschio sogna una donna complice, che sappia sedurlo sia con la mente, sia con il corpo (54%), che sia ironica (47%), provocante ma accessibile (44%).

‘Cerco una ragazza che sappia conquistarmi a livello fisico ma soprattutto mentale’ e ‘voglio una compagna che non faccia troppo la diva e che esprima la propria femminilità nel modo giusto’ sono alcune delle principali richieste degli uomini in rete. Per il 67% degli intervistati deve essere bella ma senza mettere a disagio. Un’attenzione particolare meritano i difetti che gli uomini piú frequentemente hanno riscontrato nelle loro compagne. Il 65% sembrano troppo timide o troppo audaci (59%).

Troppo insicure, indecise o provocanti, sono le accuse piú diffuse rivolte all’universo femminile. L’aria mascolina (54%), ‘da diva’ (44%), un carattere spigoloso (51%) o aggressivo (58%) sono elementi che contribuiscono a rendere le donne meno desiderabili agli occhi degli uomini. Eppoi la mancanza di personalità (51%), il voler eccedere con la stravaganza (47%), pensare piú al lavoro e meno alla vita di coppia (37%). In sostanza, ne emerge un maschio molto tradizionale, che conferma l’ideale estetico della maggiorata, da sempre considerata un’icona di bellezza. Da Marylin Monroe a Sophia Loren l’uomo cerca da sempre ‘donne di sostanza’.

NESSUN COMMENTO

Comments