Sesso e politica, la fellatio va di moda a sinistra. A destra più matrimoni

Gli elettori di sinistra, per quanto riguarda il sesso, sono più disinibiti. Fra le donne progressiste, l’81% dichiara di fare sesso orale. Percentuale che sale ulteriormente per coloro che si dichiarano vicine alla sinistra extraparlamentare (92%). A destra, invece, solo il 69% delle donne dichiara di praticare la fellatio.

Sono tutti dati contenuti in uno studio portato a termine da Francois Kraus, per la rivista francese Video Hot. Si tratta di un sondaggio curioso per capire la relazione tra orientamento politico e attitudini sessuali. E chissà se i risultati che riguardano i francesi possono essere considerati validi anche per gli italiani…

Secondo la stessa indagine, gli elettori moderati di destra sono più stabili, hanno più probabilità di vivere una relazione di coppia duratura e di arrivare in maniera "convenzionale" al matrimonio. I più inclini al "ripopolare" la Francia sarebbero i reazionari sostenitori di Marine Le Pen, che dichiarano di avere almeno tre rapporti alla settimana, superando di gran lunga la media nazionale. Sono meno fedeli invece quelli di sinistra: il 35% di loro ha avuto una relazione extraconiugale. Ma anche i seguaci di Sarkozy non sono immuni al tradimento (29%).

Ovviamente, come nota il responsabile dello studio Francois Kraus, le pratiche sessuali si sovrappongono con l’età dei votanti. Quelli che votano a sinistra sono in media più giovani rispetto a quelli di destra. Poi, crescendo, di solito anche i sinistroidi cambiano idea e cominciano a votare in maniera opposta… Insomma, votare a sinistra sarebbe un vizio di gioventù, che passa con gli anni.

NESSUN COMMENTO

Comments