Sesso, Allarme adolescenti: rapporti sessuali senza amore

Si è tenuto questa mattina il Congresso nazionale dell’Unp, l’Unione nazionale dei pediatri, riunita a Sabaudia (Latina) per rilanciare la figura del pediatra spesso confusa con quella di un medico di medicina generale. Dal congresso viene fuori la fotografia degli adolescenti di oggi: fanno molto sesso, fin da giovanissimi, senza sentimento, senza amore, giusto per provare, per bruciare le tappe, per sentirsi più grandi. Questo comportamento spesso si deve anche a genitori troppo assenti.

I dati esposti dal direttore dell’Istituto di Ortofonologia di Roma, Federico Bianchi di Castelbianco, parlano chiaro: "Oggi oltre il 50% dei 15-18enni fanno di tutto per piacere, secondo quanto ci hanno raccontato loro stessi in incontri nelle scuole. Il 70% dei giovani ha rapporti sessuali in cui non c’e’ amore, l’85% preferisce parlare di amicizia sessuale, il 50% si e’ innamorato solo una volta, il 28% delle ragazze dice che 14-15 anni e’ l’età migliore per il primo rapporto. In questo scenario sconfortante serve anche l’intervento del pediatra che parli con questi giovani, serve una risposta immediata perchè i ragazzi non hanno riferimenti adulti. I genitori o sono assenti o non sanno come affrontare il problema".

Roberto Todella, sessuologo, spiega: "L’imprinting delle prime esperienze sessuali condiziona la vita sessuale successiva. E se in queste prime esperienze si vive senso di disagio, pericolo, il corpo si chiude e il ragazzo o la ragazza entra in ansia nelle esperienze successive".

Fra i giovanissimi va molto di moda anche il sesso virtuale, oppure la visione di materiale pornografico su internet. “L’esposizione al materiale pornografico e’ sempre piu’ precoce e nei giovani si puo’ creare una dipendenza che altera la loro vita sessuale", aggiunge Todella.

NESSUN COMMENTO

Comments