Sesso a colori, se il rosso attira il grigio deprime: ma il blu è perfetto

Rosso, blu, verde, giallo, arancione, grigio: i colori hanno a che vedere anche con l’amore. E non è una leggenda metropolitana, un “sentito dire”, ma il risultato di diverse ricerche. Ormai in molti sanno che il rosso è il colore della passione: una donna vestita di rosso attira gli sguardi degli uomini. Ma vale lo stesso anche per i maschietti, che se vestiti di rossi accendono la passione nel mondo femminile. E’ un colore che può essere utile nella fase del corteggiamento, perché comunica – oltre a passione – disponibilità. Il rosso può servire anche in relazioni più collaudate, per riaccendere il fuoco del desiderio: è un colore che si collega allo stato di eccitazione, dunque via libera a intimo rosso, a lingerie sexy o abiti fiammeggianti.

I colori brillanti e saturi sono l’ideale da indossare per entrambi i sessi. È dimostrato infatti che al solo guardarli si prova automaticamente piacere, ed emanano una scarica positiva, persino più dell’espressione gioiosa del proprio compagno.

Vanno evitati invece i colori neutri, come il grigio, che deprime e può anche portare malessere tra le mura domestiche. L’arancione? No, non va bene. Comunica ansia, meglio evitare, anche nella scelta dei mobili di casa.

Il colore perfetto per ogni occasione? Il blu. Già, il blu non è solo il colore della calma, della serenità, della sicurezza. Ma è un colore che, insieme al giallo e al verde, invia messaggi subliminali di eccitazione. Può essere un colore adatto per la vita di coppia, per le parete della camera da letto, per le uscite fra innamorati ma anche per i luoghi di lavoro. Un colore perfetto per ogni occasione. Non a caso è il colore preferito di Silvio Berlusconi…

NESSUN COMMENTO

Comments