Serre marijuana hi-tech, un arresto a Pescara

JEFF SCHRIER/The Saginaw News Police, led by the Saginaw County Sheriff's Department, found marijuana growing in a house they raided at 3551 Allan (CQ) in Shiawassee County (southeast of Chesaning). They seized marijuana, marijuana plants and plant growing materials that Saginaw Sheriff Charles Brown valued at $500,000 (4/25/2008). The person suspected of growing the pot was not present at the time of the raid and police are seeking his capture. There were marijuana plants of many sizes growing under lights in different areas of the house. Bags full of the drug were found in a freezer in a barn on the property.

Una centrale della droga con serre hi-tech per la coltivazione della droga, sita nella zona di Pescara Colli, e’ stata scoperta dai carabinieri della locale Compagnia che hanno arrestato, in flagranza di reato, un impiegato pescarese di 30 anni, Francesco Paolo Armino, recuperando oltre tre chilogrammi di droga; per lui l’accusa e’ di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica Valentina D’Agostino, e’ stato trasferito nella casa circondariale di S. Donato.

I militari, coordinati dal maggiore Claudio Scarponi hanno individuato l’appartamento con una indagine condotta con servizi di osservazione e controllo. Dopo alcuni giorni di monitoraggio dell’area, i carabinieri hanno deciso di far scattare il blitz, trovandosi di fronte una vera e propria centrale di spaccio con serre dotate di tutti gli apparati tecnologici per coltivare e far crescere la marijuana.

Nell’appartamento sono stati trovati un chilogrammo di hashish suddiviso in dieci panetti e nascosti in palloncini di plastica colorati; in un’altra stanza sono invece stati recuperati oltre due chilogrammi di marijuana contenuta in sette buste di plastica da 250 grammi l’uno, oltre ad alcuni etti conservati in contenitori. Una camera dell’abitazione era adibita alla coltivazione visto che all’interno vi erano state installate due grosse serre di sei metri quadrati ciascuna, utilizzate per la produzione di marijuana e con la presenza di 16 canaline per la coltura idroponica e lampade a Led per il riscaldamento delle piante. Le serre erano areate e dotate di sistema di irrigazione. In un frigorifero rinvenuta una consistente quantita’ di confezioni di semi per la produzione di nuove piantine. La droga recuperata, avrebbe permesso il confezionamento di circa seimila dosi per un valore al dettaglio di circa 30 mila euro.

NESSUN COMMENTO

Comments