Serracchiani (Pd), ‘Lega è estrema destra. Salvini incompatibile coi moderati’

DEBORA SERRACCHIANI

Debora Serracchiani, vicesegretario Pd, in merito all’incontro promosso da Matteo Renzi con i parlamentari e le polemiche che ne sono scaturite (con lo scontro tra il premier e Pier Luigi Bersani), dice: “Si deve andare avanti con la discussione, pero’ anche col confronto e con la capacita’ di dare risposte". "E’ stato chiesto dal segretario nazionale – ricorda Serracchiani, a margine di un convegno a Trieste sull Expo 2015 – di poter avere un incontro con i parlamentari su temi che sono di grande interesse per il Paese, penso al fisco ad esempio, su cui stiamo lavorando da tempo. Io non ne farei ne’ una questione di tempi ne’ una questione di forma”. “Penso – aggiunge –  sia importante che noi continuiamo a discutere, come del resto abbiamo fatto nelle tantissime direzione nazionali fatte in questi mesi".

Ai giornalisti che le chiedevano di commentare il ‘no’ di Matteo Salvini, segretario federale della lega Nord, all’alleanza con Berlusconi: “Io penso che la Lega di Salvini sia abbastanza incompatibile con l’idea di Forza Italia che voleva parlare ai moderati. Ritengo che la collocazione della Lega stia andando sempre piu’ verso destra, spesso destra estrema. Mi riferisco allo stretto legame con la Le Pen, solo per citarne una, ma credo che la scomposizione che c’e’ a destra e’ una scomposizione assolutamente confusa e chissà dove ci porterà. Non ci fa piacere avere spesso un’opposizione cosi’ frammentata pero’ ognuno fa il proprio mestiere".

Quanto alle elezioni regionali Serracchiani ha osservato che "Salvini e’ persona molto pragmatica: dice che si tiene aperte tutte le porte ma mi pare difficile spiegare che dice di no a Berlusconi a livello nazionale e poi ci fa accordi a livello regionale. Mi pare tutto complicato".

NESSUN COMMENTO

Comments