Semifinale Champions, sarà Juve contro Real Madrid

La Juventus contro il Real Madrid. Come ai vecchi tempi. Ma anche Allegri contro Ancelotti. O Buffon contro Ronaldo. Bene bene non poteva andare, visto il livello delle semifinaliste di Champions League che erano presente nell’una di Nyon, ma Pirlo e compagni hanno comunque pescato la squadra forse più "umana" da affrontare. A giocarsi l’altro posto per la finale di Berlino saranno i "mostri" Bayern Monaco e Barcellona: ovvero Guardiola contro Luis Enrique, ovvero tikitaka contro tikitaka, ovvero Robben-Muller-Ribery contro Messi-Suarez-Neymar. Praticamente una finale anticipata.

"Sono convinto che faremo due grandi partite – commenta a caldo l’uomo immagine della Juventus Pavel Nedved – e poi vedremo se sarà stato abbastanza per meritarci di andare avanti". Di sicuro c’è che solo un anno fa Juve e Real si sono affrontate nel girone di Champions, in due gare in sostanziale equilibrio: 2-2 allo Juventus Stadium e 2-1 per gli spagnoli al Bernabeu con doppietta di Ronaldo. Ma in casa bianconera si preferisce ricordare la semifinale del 2003, l’unica volta che le due squadre si sono affrontate in semifinale: dopo il 2-1 per le merengues al Bernabeu, Trezeguet, Del Piero e proprio Nedved firmarono il 3-1 decisivo al Delle Alpi.

In Europa League invece il sorteggio ha scongiurato il derby tra Napoli e Fiorentina, che semmai potranno incontrarsi soltanto in finale: a sorridere di più sono i partenopei, che hanno pescato gli ucraini del Dnipro di Konoplyanka. Erano considerati gli avversari meno ostici, ma andranno comunque tenuti in considerazione, magari ricordando anche il precedente del 2012, quando nel girone di El gli azzurri persero 3-1 a Dnipropetrovsk prima di vincere 4-2 al ritorno. Peggio è andata alla Fiorentina contro i favoriti numero uno, gli spagnoli del Siviglia, quasi ‘abbonati’ negli ultimi anni a vincere l’Europa League: e contro le spagnole in Europa la Fiorentina ha rimediato nella sua storia solo 3 vittorie in 14 gare…

NESSUN COMMENTO

Comments