Segreto professionale anche per giornalisti pubblicisti

Il segreto professionale vale anche i giornalisti pubblicisti, che se ne possono avvalere ogni volta che lo ritengono oppotuno. Questo è quanto hanno stabilito i giudici della terza sezione del tribunale di Palermo nel corso del processo per abuso d’ufficio al sindaco del capoluogo Diego Cammarata.

Dopo una breve camera di consiglio, il tribunale ha accolto la richiesta di Maria Letizia Affronti, collaboratrice dell’inviata della trasmissione Striscia la Notizia Stefania Petyx, che realizzo’ una serie di servizi su un dipendente della Gesip, societa’ del Comune, che durante l’orario di lavoro faceva lo skipper per la barca privata del sindaco. Proprio da quei servizi prese inizio un’indagine per abuso d’ufficio e truffa a carico di Alioto, del sindaco e degli ex vertici della Gesip.

Quando il legale di uno degli imputati ha chiesto a Maria Letizia Affronti di rivelare il nome di una fonte, la giornalista pubblicista ha fatto ricorso al segreto professionale.

Adesso il processo continua con le deposizioni della Petyx e di Silvia Como, la funzionaria di polizia che ha svolto le indagini.

NESSUN COMMENTO

Comments