Scintille tra Lega e Ncd, Alfano: ‘Salvini vuole una destra perdente’

Mentre Forza Italia e Lega Nord decidono se allearsi o meno, il Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano resta a guardare e aspetta. Il leader Ncd al Messaggero dice: "Salvini vuole costruire un’estrema destra forte, ma perdente, ce l’ha con me perche’ sto costruendo un’area moderata che per lui e’ un ostacolo. Con le nostre riforme realizziamo i programmi di chi non e’ del Pd".

"Salvini – spiega Alfano – vuole uscire dall’Europa e dall’euro, e’ contro il Partito popolare europeo (Ppe) e va a braccetto con Le Pen. Noi invece siamo per cambiare l’Europa, dare piu’ poteri a Mario Draghi, piu’ forza al piano Juncker per rendere piu’ solida e robusta la ripresa. E se questo programma va in porto, le chance di Salvini saranno del tutto finite".

Sul rapporto con Fi, Alfano afferma: "Non posso fare pronostici in casa altrui. Cio’ che e’ certo e’ che noi abbiamo fatto una scelta netta e chiara contro questa brutta destra, che e’ poi quella prediletta dal Pd perche’ se risultera’ predominante, fara’ perdere a lungo l’area alternativa alla sinistra. Spero che Berlusconi se ne renda conto".

Intervistato anche da Avvenire, Alfano ribadisce che Salvini ha verso di lui una "sindrome monomaniacale" e aggiunge: "Noi governiamo con Renzi e costruiamo un futuro al Paese, Salvini va a braccetto con CasaPound. Siamo diversi, incompatibili".

Renato Schifani, senatore Ncd, al Giornale di Sicilia: “Forza Italia decida se stare con la Lega di Salvini o correre alle regionali con Area Popolare di Ncd e Udc. Chiediamo coerenza e aspettiamo delle risposte". “Il vecchio centrodestra non puo’ piu’ esistere. Non entro nel merito dei conflitti di Fi tra Berlusconi e Fitto, e’ una partita tutta loro. Ma se guardiamo al quadro complessivo del centrodestra includendo la Lega di Salvini, ci troviamo di fronte a una destra estrema antieuropea, della intolleranza, che si pone in contrapposizione col popolarismo europeo di Forza Italia, Ncd e Udc", "ecco perche’ ritengo impossibile la convivenza tra l’estremismo di Salvini e l’ampia area moderata che vede, accanto a noi, anche Forza Italia".

NESSUN COMMENTO

Comments